top of page

Acropoli sui giornali

Personalità che ci hanno visitato

Personalità che ci hanno visitato

All'Acropoli ci distinguiamo per una storia di oltre 73 anni, durante i quali sono stati raccolti gioielli del lavoro quotidiano dei parrocchiani; opere d'arte, tratti originali, poesie, dediche di scrittori, personaggi, poeti e artisti plastici, abbiamo ricevuto innumerevoli ed eccezionali personalità del mondo politico, sportivo e artistico, nazionale e internazionale, che nel tempo si sono incontrate in questa sede lasciando una testimonianza della loro presenza o catturati con una fotografia per la nostra ampia documentazione fotografica degli artisti, scrittori e intellettuali che si sono riuniti nel suo spazio e che hanno lasciato un pezzo della loro storia personale per la gioia di chi lo visita.

Arte e Cultura nell'Acropoli

Tra gli anni dal 1967 al 1995, diversi parrocchiani realizzarono ceramiche dipinte e graffite con il sedile lasciato dal caffè turco, formando una raccolta di 55 opere, tra queste è importante evidenziare una ceramica che ritrae il fondatore dell'Acropoli, il Sig. Said Saman Farah. Con nessuna pretesa maggiore che quella di mostrare ai suoi committenti le opere plastiche contemporanee - dipinti, disegni, sculture, incisioni e litografie - oltre alle poesie e ai pensieri di artisti, intellettuali e personalità che si sono radunati all'Acropoli, Fuad Saman Zajur, il suo direttore e figlio del fondatore è riuscito a raccogliere una collezione di più di trecento opere. Questa collezione è stata arricchita con acquisizioni da varie collezioni di arte messicana e straniera. Il primo dei disegni che compongono la collezione e uno dei più aneddotici è quello realizzato nel 1986 dal maestro di Oaxaca Rufino Tamayo. Fu invitato a lasciare una testimonianza della sua visita all'Acropoli. Il maestro acconsentì volentieri ed eseguì un disegno a china che rappresenta uno dei suoi personaggi emblematici che ha anche una dedica agli Zacatecanos. Quando Olga si rese conto del valore del pezzo che il marito stava per regalare, lo strappò e si limitò a scriverci sopra la legenda "Io, quello che dice Rufino e mancava l'assegno". Attualmente la collezione comprende opere di Julio Ruelas, Francisco Goitia, Rafael Coronel, Pedro Coronel, Manuel Felguérez, David Alfaro Siqueiros, Rufino Tamayo, Francisco Toledo, Sergio Hernández, Gustavo Montoya, Alfredo Zalce, Leonora Carrington, José Luis Cuevas, Roberto Matta. , Salvador Dalí e Mirò tra gli altri. Colpiscono due murales dei maestri zacatecani realizzati appositamente per questo spazio. Uno di Alfonso López Monreal intitolato I ricordi del mio popolo, l'altro di Rito Sampedro intitolato Vasi comunicanti.
Il nostro locale ha 300 opere di vari artisti di statura internazionale tra cui dipinti, disegni, sculture, incisioni e litografie, opere di artisti famosi come Rafael e Pedro Coronel di Zacatecas, Manuel Felguérez, Alfonso López Monreal, Ismael Guardado, Emilio Carrasco così come come Picasso, Dalí, Mirò, Toledo, Cuevas, tra gli altri.


Qualcosa che ha caratterizzato l'Acropoli è il nostro forte interesse per la promozione dell'arte e della cultura, poiché la prima cosa che si può vedere entrando nel sito è la grande varietà di pezzi artistici che ha, potendo passare attraverso una galleria d'arte. Il nostro locale ha 300 opere di vari artisti di statura internazionale tra cui dipinti, disegni, sculture, incisioni e litografie, opere di artisti famosi come Rafael e Pedro Coronel di Zacatecas, Manuel Felguérez, Alfonso López Monreal, Ismael Guardado, Emilio Carrasco così come come Picasso, Dalí, Mirò, Toledo, Cuevas, tra gli altri.

Riconosciuto nella storia dall'Associazione dei cronisti di questa città come il più antico caffè della città e il primo Caffè-Ristorante-Museo della città di Zacatecas, "ACROPOLIS". Una tradizione di famiglia che affascina i visitatori e rende orgogliosi gli zacatecani, riuniti da generazioni in questo luogo, uno spazio unico e piacevole di incontro e riunione dove i parrocchiani si incontrano giorno dopo giorno senza incontrarsi, rendendolo un'istituzione di conversazione e convivenza nella capitale zacateca.

CarringtonDrueEBY
chucho reyes cristo 2
bustamante
blanca Rivera Rio.JPG
21
alejandro nava litografia CUELLO DE PLATA.JPG
alejandro nava
9
7
6
5
4
3
1 (2)
1
varios 015.JPG
Tres llibres litografía
Rafael Coronel 09.JPG
SerigrafíaLewin
salvador dali
pintura de ricardo mazal 2009.JPG
pintura cuadrados.JPG
Picture 2021
P1010048.JPG
Personajebarbado
P1000979_edited
Pereda332 Iron cross LI 300
Pablo Picasso, Lord And Girl, 1959, 65.5 x 50 cm. Mourlot No. 318.JPG
Pereda235 Perfil sobre estuco MX 025
irma palacios 2010.JPG
Kosanaga Chojo (The princess and the herd boy) from the suite Japanese Fairy Tales,
Joy Laviile, Interior, Grabado 2-8, 50.7 x 36.7 cm.JPG
Javier Arévalo,El Misterio,Firmado y fechado 93 Grabado 45-100,50 x 35 cm.JPG
GUERRERO SHAMAN
INVENTARIO Chucho Reyes, 76 x 49.5 cm..JPG
Un dibujo en cerámica dejado por un artista desconocido titulado “llegue a la Acrópolis y
gaby zajur 07.JPG
IMG_6239.JPG
IMG_5932.JPG
GILBERTO ACEVES NAVARRO 2007
Francisco Toledo, polígrafa (10).JPG
fotos platos mitad 1.3
Francisco Toledo, polígrafa (8).JPG
francisco toledo 2007
fotos platos completa 2
fotos platos completa 2 (2)
cuadrao piedras.JPG
foto abi
EMILIO CARRAZCO 2007
cuevas 58 de70.JPG
444 PANORAMICA50x5 copia
de la rosa
CrookeyHall(state1)
Rafael Coronel  Veneciana Serigrafía 39 de 100 75 x 94 cm

Arte e Cultura nell'Acropoli

politica sulla riservatezza

bottom of page